Blog

Come si determina il reddito degli agricoltori

produttore
Oggi ho deciso di affrontare il tema relativo alla determinazione del reddito dei produttori agricoli, in quanto tale argomento mi è stato richiesto più volte e ho notato che esiste molta confusione in materia.
Solitamente il reddito di una attività viene determinato dalla differenza tra costi e ricavi, orbene tale criterio pur valido in via generale trova delle eccezioni per le aziende agricole.
Infatti l’articolo 32 comma 2 lettera a) e l’articolo 55 comma 2 lettera c) del D. P. R. 917 del 1986 meglio conosciuto come Testo Unico in materia di Imposte Dirette (TUIR), prevede un diverso regime impositivo a seconda che l’attività agricola svolta si limiti allo sfruttamento delle potenzialità del terreno o le ecceda.
Infatti nel primo caso il reddito ritratto dal terreno rientra nella categoria dei redditi fondiari come reddito agrario e il suo valore si determina con il sistema catastale.
Nel caso in cui l’attività agricola ecceda le potenzialità dello stesso la rimanente parte costituisce reddito d’impresa.
La distinzione pur non essendo di immediata comprensione, determina pertanto delle modalità di determinazione del reddito completamente diverse.
Infatti nel primo caso l’azienda agricola sarà soggetta a tassazione IRPEF solamente per l’ammontare del reddito catastale composto a sua volta dal Reddito Dominicale e dal Reddito Agrario, i cui valori sono desumibili dai certificati catastali dei terreni.
Nel secondo caso per la parte eccedente le potenzialità del terreno, una parte del reddito verrà incluso nei redditi fondiari come prima determinati, e l’eccedenza verrà indicata nei redditi di allevamento o di agriturismo o d’impresa.
Per semplicità di esposizione, si esemplifica la suddetta distinzione:

  • Nel caso di reddito fondiario i valori da dichiarare sono quelli indicati al quadro RA del modello Unico, quadro che raggruppa i redditi dei terreni, il cui ammontare complessivo va indicato nel quadro RN.
  • Nel caso di reddito eccedente al quadro RN confluiranno oltre i redditi fondiari, come sopra indicati anche quelli di altre categorie.

 
Per la determinazione dell’effettivo reddito netto ottenuto dall’azienda agricola, occorre invece fare riferimento alla dichiarazione IRAP, la quale al quadro IQ comprende nel riquadro destinato ai produttori agricoli l’ammontare delle vendite e degli acquisti effettuati nell’anno d’imposta.

Lascia un commento

Studio Mondino - la risposta ai tuoi quesiti fiscali.